Ci siamo trasferiti!

Il nostro nuovo dominio è: http://www.marcelloincarbone.it   vi aspetto!

Sorgente: Ci siamo trasferiti!

Annunci

Ci siamo trasferiti!

Il nostro nuovo dominio è:

www.marcelloincarbone.it

 

vi aspetto!

“Cinque uomini e l’energia fredda”

trafficoQuesta è la storia di cinque uomini molto speciali. Anzi sono cinque storie che hanno un unico filo conduttore, o forse è solo una storia che avrebbe meritato di finire in modo differente.

Siamo nel marzo 1974, il nostro primo uomo è Omero Speri  e sta firmando quattro moduli protocollati a cui allega otto marche da bollo da cinquanta lire. Omero si trova all’ufficio brevetti Italiano, le firme sono apposte in calce ad un documento che certifica l’invenzione di un motore ad energia fredda. Omero non riesce a fornire una teoria fisica che ne dimostri il principio, ma ha con se due prototipi che ne garantiscono il funzionamento. Si tratta di un normale motore, ma che non viene alimentato da carburanti fossili, non produce scarti di combustione, ma sopratutto ha un costo di produzione ed alimentazione bassissimo. E’ un motore ad acqua.

Continua a leggere

Tutte quelle mani che indicavano una V

1980117_10203690328568669_2422210858479232285_o

Non sono bastate, tutte quelle mani che indicavano una V. Non sono bastati quei segni che simboleggiavano un percorso diverso, un linguaggio nuovo. L’idea che il cambiamento fosse davvero a portata di mano è sfumata. Ed allora è chiaro che qualcosa non ha funzionato.

Forse agli italiani è mancata la consapevolezza di cosa rappresentasse il voto di domenica. Forse questa consapevolezza è mancata pure al moVimento 5 stelle. Domenica non si votava per Grillo o per Renzi.

Continua a leggere

Arriva l’ERF. Il cappio si stringe.

Subito dopo le Elezioni del 25 Maggio 2014, sentiremo parlare di nuove manovre Europee che ci imporrano austerità a palate. Ovviamente nessuno ve lo dice adesso, perchè è utile evitare le critiche dei cittadini. E’ utile evitare che queste critiche si trasformino in un voto antieuropeista. In ogni caso ricordate bene questo articolo, infatti, fra qualche mese sentirete parlare dell’l’ERF.

La sigla ERF è acronimo di European Redemption Fund. Perchè redemption? Perchè serve a “redimere” i peccati finanziari che i paesi periferici della zona Euro hanno commesso. L’Italia è classificata come un peccatore seriale.  Come ci si redime? Con delle dolorose penitenze economiche imposte ai cittadini.

Se avete già l’orticaria, non proseguite a leggere questo articolo, ma non rinunciate ad informarvi. Vi invito a seguire i collegamenti ipertestuali presenti alla fine e con cui potrete documentarvi meglio su cosa sta succedendo in questo momento in Europa.

Continua a leggere

La Troika è il nuovo Cerbero. Il 25 Maggio affamiamo la bestia

129900Siamo nel 2014. Il muro di Berlino è caduto da un pezzo. Il mondo è cambiato profondamente. Dopo il fallimento economico politico che ha portato alla caduta dell’URSS, il dualismo USA-Russia è finito. Quel muro, insieme ai suoi limiti ed alle sicurezze che ci dava è caduto. Nuovi equilibri dovevano farsi spazio. Oggi, a distanza di anni, nubi nerissime si affacciano all’orizzonte del nostro futuro; L’umanità si sta tuffando in un nuovo tempo, e le nuove regole sono subdole, striscianti lontane dai cittadini.

Continua a leggere

8 Dicembre 2013 – Il cucchiaio non esiste

CUCCHIAIO MATRIX

“Oggi un vecchietto molto anziano si è avvicinato al nostro banchetto, non camminava certo spedito, anzi si muoveva con difficoltà. Si avvicina a me e tenendomi per un braccio mi dice: “sono qui per votare Renzi”.. e mi porge il pugno della mano in modo deciso. Io guardo quel pugno chiuso; lui lo apre e mi mostra 2 euro. Gli ho spiegato che aveva  sbagliato banchetto, forse stava sbagliando candidato e sicuramente aveva sbagliato persona; ma quanta voglia di votare e dire la propria aveva quel vecchietto! Quanta voglia di futuro in un ottantenne! Mi sono chiesto. Il PD è in grado di essere all’altezza di questi suoi elettori? Di questi elettori  che difendono l’indifendibile e perseverano oltre il ragionevole? Mi sono risposto da solo,  mentre il vecchietto si allontanava con i suoi euro nel pugno chiedendo ad un vigile dove si potesse votare per le primarie del PD. Mi sono risposto da solo. Renzi ha vinto. Il PD non esiste più. “

Il “Patto generazionale per il benessere”

nonno-e-nipote-300x200

Fiscal compact …. debito pubblico, ESM; sono argomenti economici delicati, che purtroppo stanno entrando prepotentemente nelle nostre vite, ma oggi vorrei fare una digressione che va oltre l’economia, per capire come siamo arrivati a questo punto. Per cento anni intere generazioni hanno rinviato alle successive il LORO vivere sopra le possibilità. Il debito pubblico che vediamo oggi è stato creato da altri. Noi non eravamo nati. E’ giusto che adesso siamo noi a pagare?

Continua a leggere

La Morsa dell’Euro

Siamo definitivamente spacciati, perché abbiamo accettato tutte le clausole-capestro dei trattati europei. Prima Maastricht, poi il Fiscal Compact, il Mes e l’Europact, eurocoin_2207188bcui ora si aggiungono le concessioni di spesa pubblica offerte il 3 luglio all’Italia dalla Commissione Europea e il futuro Rf, il trattato per la nascita del Redemption Fund per i debiti pubblici dell’Eurozona. Tutto questo, avverte Paolo Barnard, a patto che il paese aderente adotti “stringenti misure di aggiustamento della spesa pubblica”. E cioè: dovremo «tagliare la spesa pubblica in servizi, sanità, istruzione e infrastrutture», amputare ulteriormente salari e pensioni, «privatizzare tutto ciò che è rimasto pubblico, inclusa l’acqua e le infrastrutture vitali del paese». Non solo: dovremo anche «licenziare fette d’impiego pubblico anche tra gli impieghi vitali come insegnanti, vigili del fuoco, polizia e sanitari», oltre a «liberalizzare ogni settore dell’economia, anche quelli strategici per l’interesse pubblico», nonché «ridurre al minimo il welfare e gli ammortizzatori sociali». Continua a leggere

Fiorito su La7